VISITA VIRTUALE e
STORIA del castello

Nota del Vicariato
sulla sanità

La parrocchia "Visitazione della B. V. Maria" è l'antica pieve di Arzignano. Già operante attorno al 1000 è citata nelle Rationes decimarum del 1297.
Fino agli inizi di questo secolo è stata la chiesa più importante della zona. Le varie cappelle, sparse nel suo territorio, hanno progressivamente ottenuto l'autonomia diventando parrocchie.
Rimangono la chiesetta di S. Matteo (la più antica della valle), della Madonna di Lourdes in Fratta bassa e di S. Maria, già cappella dell'ex convento.
Ora Castello conta 2.000 abitanti ed è organizzata per offrire un cammino di fede ai ragazzi, ai giovani e agli adulti. Il Consiglio pastorale parrocchiale programma e promuove le attività rivolte a stimolare una partecipazione responsabile nella vita della comunità.
Oltre all'arciprete Don Vittorio Gnoato e a un nutrito gruppo di laici, la pastorale parrocchiale può contare sulla presenza delle Suore Francescane di Cristo Re che, in particolare, seguono la scuola materna frequentata da 81 bambini.
Formazione dei giovani e degli sposi, catechismo per i ragazzi, animazione dello sport per i giovani, attività estive per i ragazzi, attenzione agli ammalati e alle chiese povere del terzo mondo, consentono una crescita continua e un'apertura al mondo.
Si cerca di curare le liturgie. Il coro parrocchiale svolge una azione di guida dell'assemblea che canta i salmi  nella versione poetica di P. Turoldo. Bepi De Marzi è l'autore del repertorio musicale.

Orario delle S. Messe
prefestive: ore 19.30
festive: ore 8.30 - 10.30